Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

CHUWI GemiBook 13

8.7

Qualità costruttiva

8.5/10

Prezzo

9.0/10

Prestazioni

8.6/10

Display

8.8/10

Pro

  • Display sRGB completo
  • USB C supporta DisplayPort
  • 2x M.2 22x80
  • Tastiera retroilluminata

Contro

  • Cerniere Display
  • Tempo di ricarica

Notebook Cinese 2020 con 12 GB di ram super veloce! Recensione CHUWI GemiBook 13

Chuwi ha seguito la sua strada: produce cloni economici di notebook commercializzati nelle catene di elettronica e online. Un’altra novità di questo marchio cinese è CHUWI GemiBook 13, oggetto della recensione, che utilizza un corpo molto simile all’Huawei MateBook 13, ed ha esattamente lo stesso schermo. Questo schermo è di 2160 pixel per 1440 pixel.

Le aziende concorrenti installano questi display solo su tablet e notebook molto costosi. Il Microsoft Surface notebook, ad esempio, costa quasi 100e, mentre il CHUWI GemiBook 13 costa circa 350€.

Design e caratteristiche

Il design sottile in metallo di questo notebook attira davvero l’attenzione, soprattutto da lontano.


Cerchi le migliori Offerte 2020? Il Black Friday 2020 è già iniziato su Amazon: Pagina Ufficiale Offerte Black Friday.


 

Tuttavia, ci sono alcuni difetti nel case: il gioco delle cerniere dello schermo. Rispetto a MacBook, Dell XPS, Huawei MateBook, HP Spectre e altri costosi notebook che gli sviluppatori di Chuwi cercano di copiare, la qualità di costruzione è inferiore e corrisponde al prezzo economico del dispositivo.

In apparenza, il GemiBook ha una superficie grigia opaca, leggermente granulosa e resiste bene alle macchie delle dita. Il corpo è snello, ma si presta facilmente all’impatto fisico, producendo i suoni appropriati. Ma è un dispositivo economico, normale che sia cosi.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-4-e1604048243644 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

A grandi angoli di apertura, le cerniere tengono debolmente, ma l’angolo di apertura massimo è di 180 gradi. C’è uno scomparto di servizio rapido nella parte inferiore della custodia. Nasconde il secondo pad SSD M.2 per ulteriore spazio di archiviazione.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-5-e1604048273549 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

La selezione della porta sembra essere accettabile. HDMI non è disponibile, ma può essere organizzato utilizzando un adattatore, poiché l’USB-C locale supporta una modalità di funzionamento alternativa con uscita video tramite DisplayPort. Le porte USB-C e il jack di alimentazione sono molto vicini tra loro, il che può interferire con il collegamento di cavi spessi e periferiche.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-2-Copia-e1604048305412 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13 Recensione-CHUWI-GemiBook-13-11-e1604048334572 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

Quindi, sulla destra ci sono i connettori: MicroSD, Audio 3.5 mm, USB-A 3.0. A sinistra c’è il connettore di alimentazione, USB-C (DisplayPort). Tra le carenze, vale la pena notare che sarà difficile rimuovere la scheda microSD con il dito, in particolare il pollice, poiché lo slot è profondamente incassato.

Quattro altoparlanti, 2×2, si trovano agli angoli anteriori. Il volume è buono, ma i bassi non sono sufficienti.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-8-e1604048367471 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

La tastiera del GemiBook è retroilluminata, i tasti sono grandi, i caratteri sono ben chiari. La risposta dei pulsanti è adeguata, ma diversa da tasto a tasto. Invio e Maiusc vengono premuti più lentamente delle righe di lettere. Le frecce su e giù vengono premute molto delicatamente.

Touchpad di dimensioni adeguate (11 x 7 cm) con driver di precisione. I pulsanti del touchpad sono poco profondi con un piacevole clic.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-10-e1604048396501 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13 Recensione-CHUWI-GemiBook-13-12-e1604048427992 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

Schermo

La matrice Chi Mei P130ZFA-BA1 appartiene alla famiglia IPS e, oltre all’odierna Chuwi, viene utilizzata nell’Huawei MateBook 13. Entrambi questi notebook forniscono resa cromatica, tempo di risposta, contrasto e molti altri parametri simili, nonostante la triplice differenza nel prezzo.

Lo schermo è ricoperto di vetro e le cornici laterali sono strette. Non c’è granulosità inerente a una finitura opaca, ma c’è un’immagine chiara e nitida.

GemiBook mostra il 99% dello spettro sRGB. I produttori affermati offrono questo solo nei notebook per 800-900€.

Prestazioni e grafica

In termini di prestazioni multi-thread, il Celeron locale è del 25-35% dietro al Core i3-8145U dual-core, il Core i3 più economico tra quelli relativamente attuali, ma almeno davanti al Celeron N4100. Con un carico lungo, le frequenze Boost vengono attivate, ma non al livello massimo.

Il notebook testato ha guadagnato punti molto modesti nei test della famiglia PCMark. Più piccolo di un normale Ultrabook di due anni con un Core i5-8250U quad-core. I programmi su GemiBook non vengono avviati contemporaneamente e il passaggio da una finestra all’altra richiede tempo.

La riproduzione di video 4K 60 da YouTube è fluida e senza fotogrammi persi.

È realizzato in formato standard M.2 22×80 e trasmette i dati utilizzando il protocollo SATA III. Le velocità di lettura e scrittura sequenziali si sono rivelate buone, oltre 400 MB / s secondo le misurazioni AS SSD, ma, ovviamente, questa unità economica non può raggiungere il livello dei costosi SSD NVMe. A proposito, all’interno non c’è spazio per uno, ma per due unità M.2 22×80.

La CPU Celeron ha un processore video UHD Graphics 600 integrato. Va notato che questo notebook non è stato creato per i giochi. I risultati del benchmark 3DMark 11 sono più alti.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-1-e1604048466223 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

Rumore e riscaldamento

La ventola interna funziona sempre in modo silenzioso, indipendentemente dal carico di elaborazione.  In un tipico ufficio o auditorium universitario, questo livello di ronzio sarà impossibile da sentire. Il sistema di raffreddamento è costituito da una ventola da 35 mm e un dissipatore di calore. L’aria calda viene emessa da dietro.

Autonomia

In modalità standby, quando si visualizza il desktop alla luminosità minima, il notebook CHUWI GemiBook 13 recensito consuma circa 7 watt contro 3-4 watt nel caso del Jumper EZbook X3, che utilizza componenti simili. Il massimo misurato da noi per tutto il tempo è di 24,4 watt.

L’alimentatore in dotazione ha una capacità di 24 watt. Le cinque ore e mezza che abbiamo ottenuto nel nostro test Wi-Fi sembrano nella media.

Recensione-CHUWI-GemiBook-13-9-e1604047998385 Recensione CHUWI GemiBook 13, Clone Huawei MateBook 13

Conclusione

La cosa migliore di CHUWI GemiBook 13 è il suo schermo. Questo è lo stesso schermo 3:2 con una buona risoluzione che Huawei installa nel suo costoso MateBook 13.

Ben 12Gb di ram, mai tanta installata su un notebook cinese, permette di utilizzare questo notebook per tutte le operazioni base e di editing foto senza problemi.

Di conseguenza, il notebook di oggi offre la stessa qualità delle immagini degli ultrabook per 1000€. Una mossa di grande successo è stata fatta dagli sviluppatori cinesi.

Un bel design come i summenzionati Huawei MateBook, una ventola silenziosa e due pad di archiviazione M.2 sono anche buoni punti.

Ma ci sono anche alcuni difetti, ad esempio, le cerniere dello schermo sono gravemente carenti di rigidità, soprattutto in alcuni angoli di apertura.

Offerte Attive

Leggi anche

Lascia un commento